Un deposito self storage contro la cattiva sorte

Nel tuo magazzino c’è spazio per tutto: oggetti cari, ma anche odiati, sfortunati e maledetti

Deposito contro la cattiva sorte - Casaforte

Nella vita è facile lasciarsi trasportare dalle fantasie, anche da quelle più inquietanti e oscure.
I più superstiziosi credono che determinati oggetti, animali, situazioni siano canalizzatori di cattiva sorte. Qualcuno è convinto che esistano addirittura oggetti perseguitati dagli spiriti del passato, pronti a rifarsi sui malcapitati possessori. Ma sarà vero?

Ecco qualche storico oggetto che sarebbe stato meglio chiudere (e dimenticare) dentro un deposito self storage:


LA PORSCHE MALEDETTA

little-bastard-porsche.jpg


L'iconica Porsche Spyder 550 sulla quale morì James Dean nel 1955 è stata perseguitata da una lunga serie di sventure, tanto da essere considerata maledetta.
D'altronde, quando rinomini la tua auto “Little bastard”, devi aspettarti che prima o poi ti combini qualcosa o provi a vendicarsi.

Ma la maledizione non sembra essersi conclusa con la morte dell’attore. Secondo la leggenda infatti, dopo l’incidente l’auto venne acquistata da un certo George Barris, ma mentre veniva trasportata da un camion si sganciò dai sostegni, spezzando la gamba di un meccanico.

Alcuni anni dopo, pezzi della Piccola bastarda vennero montati sulle auto da corsa di un medico e di un altro pilota: entrambi furono coinvolti in gravissimi incidenti stradali. E si narra ci furono molti altri incidenti a carico di componenti della Porsche.

Dicerie o realtà? Chissà. Nel dubbio, se dovesse capitarvi per le mani un pezzo di ricambio della famigerata Porsche maledetta, portatelo in un deposito self storage Casaforte. Poi buttate via la chiave.


L’ANELLO ASSASSINO 

anello-di-Rodolfo-Valentino.jpg


Non solo pezzi di auto di lusso. In un deposito self storage in Svizzera potreste trovare anche gioielli. Avete mai sentito parlare del misterioso “Occhio di tigre” di Rodolfo Valentino? No, non parliamo di un segreto deficit visivo del celebre attore italiano, ma del meraviglioso anello che Valentino portava sempre al dito.
La leggenda racconta che l’attore mostrò l’anello ad un amico, il quale ebbe una visione della star pallida e morente. Negli anni successivi, seguirono una serie di flop al botteghino, poi la morte.

La sua amante, Pola Negri, fu vittima di una serie di circostanze sfortunate dopo aver indossato l’anello. Indossò il gioiello maledetto anche Russ Columbo, l’attore ingaggiato per interpretare Valentino nel film dedicato alla sua vita. Venne ucciso in un incidente di caccia.


IL BAMBINO SEMPRE TRISTE

Bambino-che-piange.jpg


Vi sarà capitato tantissime volte di conservare nel vostro deposito self storage cornici e quadri.
Il famigerato dipinto del Bambino che piange però avrebbe meritato un deposito a sé e una serratura di sicurezza. Si racconta che nel 1985, a seguito di un grande incendio, un vigile del fuoco dello Yorkshire trovò diverse copie non danneggiate del dipinto tra le macerie.
Le copie vennero acquistate da diverse famiglie del luogo, ma nei mesi successivi molte delle case con copie del dipinto furono vittima di incendi misteriosi.

Una maledizione o l’uso di vernice ignifuga utilizzata durante la stampa? A voi la risposta.
Noi di Casaforte rispondiamo chiudendo anche la mala sorte dentro un deposito self storage


chiama
chatta
close_menu